Maker Faire 2016, lo “Scuter” sharing contro gli ingorghi di Roma – Repubblica.it

Home/News, Press/Maker Faire 2016, lo “Scuter” sharing contro gli ingorghi di Roma – Repubblica.it

Maker Faire 2016, lo “Scuter” sharing contro gli ingorghi di Roma – Repubblica.it

Dal 14 al 16 ottobre, alla grande manifestazione dedicata all’innovazione, cinque imprenditori presenteranno il loro modello di scooter ecologico, smart e condivisibile. Per dire addio a traffico e inquinamento.

Il traffico, una delle piaghe quotidiane di chi vive nelle grandi città. Proprio per dimenticare l’incubo degli ingorghi della Capitale quattro imprenditori romani, insieme a un collega casertano, hanno unito le esperienze maturate in vari settori e hanno cercato una soluzione. Che si chiama “Scuter” e sarà tra le invenzioni protagoniste a Maker Faire 2016, dal 14 al 16 ottobre alla Fiera di Roma.

Proprio per trovare un modo che permetta di risparmiare quelle 93 ore perse in media ogni anno dagli italiani nel traffico, Gabriele Carbucicchio e Carmine Di Nuzzo, imprenditori del settore dei motoveicoli, si sono messi in società con Gianmarco Carnovale, Alberto Piglia, Luca Ruggeri, Federico Corno e Raffaello Risso, esperti del mondo delle tecnologie e del marketing. E nel 2015 hanno presentato un prototipo di “Scuter”, il primo servizio di sharing mobility con uno smart scooter elettrico. Quest’anno, invece, sono pronti a presentare il modello finale.

Al momento “Scuter” è in fase di omologazione. Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 saranno effettuati test. Il progetto dei cinque maker è di lanciare il prodotto a Roma per poi allargare il mercato ad altre città italiane e straniere, laddove il sistema dei trasporti privati e in sharing sia liberalizzato. Intanto, nei giorni di “Maker Faire”, i visitatori potranno ammirare l’ultimo modello di scooter, ormai perfezionato, e anche provarlo su pista.

[…]

“Scuter” funzionerà con sistema free floating pay per use: gli scooter, in pratica, potranno essere presi e lasciati in qualunque posto e si pagherà in base a tariffe a tempo, calcolate a minuti, ore o giorni. Per incentivare i clienti a favorire l’uso condiviso dei veicoli saranno previsti sconti per chi lascerà lo scooter in luoghi strategici o molto frequentati. I mezzi, inoltre, non dovranno essere ricaricati: “Chi vuole – spiega ancora Carbucicchio – potrà portare lo scooter nei punti in cui sono installati gli appositi colonnini per la ricarica e, in tal caso, riceverà minuti gratis. Altrimenti ci sarà un servizio notturno di sostituzione delle batterie sui veicoli fermi”

Bell’articolo su Scuter oggi su Repubblica! Leggi quello completo qui: Maker Faire 2016, lo “Scuter” sharing contro gli ingorghi di Roma – Repubblica.it

October 13th, 2016|News, Press|

Share This Story, Choose Your Platform!